Nelle ultime due settimane, ho avuto la possibilità di andare in crociera  su due meravigliose ammiraglie, Smeralda di Costa Crociere e  Grandiosa di MSC Crociere, ed ecco a caldo, essendo sbarcata ieri a Genova, le mie impressioni.

Avendo navigato su entrambe le Compagnie, non vorrei cadere nei stereotipati cliché di quale compagnia sia migliore, ma vorrei puntare ad evidenziare i punti che possono differenziare andare in crociera con l’ una o l’ altra Compagnia.

Sottolineato che, per quanto attiene le procedure d’imbarco, tutto viene fatto abbastanza speditamente, per entrambe le compagnie. Una volta consegnati i bagagli ci si reca alla stazione marittima, qui viene misurata la temperatura dopo di che si accede all’area attesa per i tamponi  obbligatori. Il test dura pochissimo , è solo un tampone nasale, non doloroso, ma fastidioso, e in parte dipende dalla sensibilità della persona. L’attesa per l’esito è di circa un’ora. Avuto l’esito negativo si accede alla nave.

Per Msc, Insieme alla card viene consegnato un braccialetto da indossare per tutta la durata della crociera, per Costa invece viene fornito il medaglione Orbit. Servono innanzitutto per tracciare gli spostamenti, il braccialetto Msc potrà essere utilizzato anche per i pagamenti e per aprire la cabina (ovviamente oltre la card).

Il “cuore” della nuova ammiraglia di Costa è il Colosseo, uno spazio a centro nave dislocato su 3 ponti.
Grandi schermi luminosi, posizionati sia sulle pareti sia sulla cupola, creano una storia diversa in ogni porto di scalo e in ogni momento del giorno, dall’alba al tramonto. Intorno alla piazza si affacciano alcuni dei principali lounge bar a tema.
Piazza di Spagna è invece una grande scalinata affacciata a poppa, su 3 ponti, qui possiamo passeggiare su una balconata all’aperto sull’ultimo ponte, il cui pavimento di cristallo fa vivere l’emozione di volare sul mare a 65 metri d‘altezza.

Su MSC Grandiosa, si sale direttamente al ponte 6, nel cuore pulsante della nave, ovvero la sua splendida Galleria, piena di negozi e ristoranti come fosse la via principale di una grande città.
Ma soprattutto mi ha colpito il suo enorme soffitto a LED che proietta sfondi sempre diversi con immagini suggestive.
E proprio come nelle grandi città, se di giorno è centro dello shopping, di notte si trasforma nel centro della movida, con musica ed animazioni!
Ma l’occhio viene rapito dalle  famosissime scale Swarovski.
Milioni di brillanti ornano i loro gradini e fanno da cornice alle foto ricordo di ogni crocerista, naturalmente non ho resistito e mi sono immortalata in diversi scatti da diva!!

Una volta a bordo si è davvero consapevoli che ci si trova nel luogo più controllato al mondo. Che l’esperienza di bordo sia cambiata è inevitabilmente ed immediatamente chiaro.

Sono presenti stazioni gel igienizzanti distribuite nelle aree comuni, ed anche postazioni di misurazione temperatura su Costa Crociere.
Msc, invece, procede alla misurazione della temperatura all’ ingresso Buffet e Ristoranti, due volte al giorno, a colazione ed a cena. ( Qualora venisse saltata, si verrà convocati al Desk Ospitality al ponte 5 )

Ufficio Escursioni e Ospitality Desk chiusi per Costa Crociere, tutto si fa tramite telefono in cabina. Basta comporre il numero ben evidenziato in cabina e si potrà prenotare una cena in un ristorante tematico, una escursione, chiedere una informazione o risolvere prontamente un piccolo problema che si presenta.
Desk, invece aperti per Msc, il desk escursiomi sarà non solo al ponte 5, ma anche in Galleria al ponte 6. Il Desk Ospitality rimane aperto h24.

Piscine ed idromassaggi ultra controllati su Msc, con addetto alla sicurezza che supervisiona per assicurarsi che le nuove regole di distanziamento ed accesso siano rispettate.

Si deve indossare la mascherina per gli spostamenti, in giro per la nave ed anche all’aperto e si può ovviamente togliere nei bar ristoranti e se si è stesi sui lettini o in piscina.

Su Costa Crociere le serate al momento sono state abolite, resta solo la serata elegante.
Spettacoli al Colosseo , a mio giudizio poco vari, lo stesso spettacolo viene riproposto più volte.
Nessun cocktail di benvenuto o Costa Club, viene proposto ed il comandante e pochi ufficiali fanno il saluto solo a teatro o al Colosseo.

Su Msc, anche con la mascherina, il divertimento è di casa. Dopo cena, spettacoli teatrali, karaoke, musica dal vivo e balli di gruppo, sempre nel rispetto del distanziamento e se vuoi giocare c’è il cinema 4D dove si possono sparare a zombie o banditi, il simulatore di Formula 1, il bowling o il Casinò.

Bastano pochi minuti per abituarsi al Buffet servito dal personale su Msc.
Il Marketplace Buffet su Msc è aperto 20 ore al giorno, quindi è il posto perfetto per gli attacchi di fame improvvisi!
I camerieri su entrambe le Compagnie, oltre alle maschere facciali, indossano i guanti durante la preparazione dei piatti.
Una garanzia in più.

Costa, invece, il Buffet lo ha abolito, rendendolo un normale ristorante a tavolo con menù da scannerizzare tramite il Qr Code.
Secondo me questo nuovo sistema ci insegna a scegliere i piatti in modo migliore. Senza riempirli più di quanto potremmo mangiare !!

Nei ristoranti principali, i posti a sedere vengono assegnati di solito su tavoli più piccoli dove solo le famiglie o i compagni di viaggio con lo stesso numero di prenotazione sono seduti insieme, mentre la distanza tra i tavoli è significativamente maggiore rispetto a prima.

Si dice che ” si mangia prima con gli occhi e poi con la bocca “ e Costa in questo è una eccellenza, optando per il nude look ha dato rilievo all’estetica e alla consistenza del tavolo, che diventano protagonisti assoluti.

Su Costa Smeralda come su Msc Grandiosa non mancano i Ristoranti tematici ( tutti aperti ). Su Smeralda si potrà sperimentare la Tavola Teppanyaki, il Bacaro Veneziano, wine-bar a pagamento in stile veneziano,dove assaporare del buon vino accompagnato da piccoli spuntini.
Ed ancora il Tutti a tavola – il primo ristorante dedicato alle famiglie con bambini sul ponte 16, proprio affianco all’area giochi -, il Ristorante LAB, attualmente trasformato in steak house,  l’ immancabile Pizzeria Pummid’oro e i Ristoranti CostaClub Bellavista per i Diamante, il Panorama, per gli ospiti in suite. (N.B: i soci CostaClub  hanno il 50% di sconto su tutti i ristoranti a pagamento ad eccezione del Teppayaki).

Lungo la Galleria della Grandiosa si possono trovare anche i ristoranti tematici, come l’Hola!, un Tapas-bar di cucina spagnola e il Butcher’s cut, una steak house in stile americano. Ovviamente non può mancare la cucina asiatica che tanto va per la maggiore di questi tempi, ecco allora il Kaito Sushi Bar e il Kaito Teppanyaki, che offrono ottimi piatti giapponesi e più genericamente orientali.
In quest’area si trova anche l’Atelier Bistrot che come è facile intuire dal nome, propone una cucina francese di altissima qualità.
Msc va lodata per non avere eccessivamente improntato verso la tecnologia il suo prodotto. Infatti se il menù è consultabile via smartphone è comunque sempre disponibile il comodissimo menù cartaceo come il today in cabina per programmare la propria giornata.

Probabilmente l’aspetto più limitante della crociera in questi tempi è che non ci sono escursioni a terra indipendenti. Si può scendere a terra solo in escursioni prenotate tramite la compagnia che si svolgono con lo stesso rigoroso concetto di “bolla” di bordo.

Oltre a ciò, le escursioni a terra sono più o meno le stesse di prima, tranne per il fatto che non c’è tempo libero per lo shopping libero, ma si viene indirizzati in negozi testati dalle Compagnie.

Costa Smeralda, sicuramente un grande passo avanti per Costa per numero di passeggeri, tipo di carburante usato e design.
Nata per esaltare e far vivere in un’unica location il meglio dell’Italia. Tutto rigorosamente Made in Italy, arredamento, illuminazione, tessuti e accessori, di serie e disegnati appositamente per la nuova ammiraglia. Ci sono degli aspetti che potrebbero essere sempre migliorati, ma è difficile trovare la nave perfetta.

La mia esperienza da novizia su navi Msc è stata sicuramente positiva, a bordo di Msc Grandiosa ci sono tantissime cose da fare in qualsiasi momento.
Non mancano neache i posti dove rilassarsi o semplicemente godersi la propria vacanza. Una delle cose che mi ha stupito di più è stata la cabina.
Dimensione perfetta, arredamento moderno e su toni del grigio e prugna che ho molto apprezzato.
Quindi alla domanda: consiglieresti una crociera su Msc Grandiosa?
Io risponderei, Si! Sicuramente!

Un grazie di cuore va a Matteo Lorusso di Ticketcrociere che mi ha dato una possibilità unica di vivere queste due ammiraglie.

close
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.