Seduta sul balcone della mia cabina 8234 con La Spezia sullo sfondo cercherò di riordinare i pensieri e esprimere in poche righe questa crociera toccando i vari punti sotto un punto di vista pratico di interesse generale ma anche un po’ emozionale.

Innanzitutto ringrazio Costa e Ticketcrociere per la possibilità che hanno dato a noi agenti e blogger di provare in primis questa ripartenza per poterla poi raccontare ma allo stesso tempo dare dei suggerimenti migliorativi qualora ce ne fosse bisogno.
Inizio parlando subito del tampone (temuto da molti), per me è stata una passeggiata, velocissimo e indolore, prima della partenza vivevo questo esame con ansia ora che so com’è lo rifarei tranquillamente anche tutti i giorni.

 

Ma come sono queste crociere post lockdown?
Sostanzialmente uguali a prima per il crocierista.

Ci sono vari punti della nave per igienizzarsi le mani e la mascherina va indossata quando si circola negli spazi chiusi (ascensore, corridoi) e va tolta quando si è seduti ai tavoli o negli spazi all’aperto.

Sia la Spa che la palestra regolarmente funzionanti (eccetto la sauna e il bagno turco).

Ristoranti:
Ora tutte le ordinazioni non si fanno tramite menù ma tramite l’ App, il cameriere passa a prendere l’ordinazione e per il resto le modalità di servizio dei pranzi e le cene è lo stesso di sempre.
I ristoranti su Diadema erano tutti aperti:il club per i soci perla o gli ospiti delle suite, il Samsara (che straconsiglio!!!)e la tavola Teppanyaki (dove in maniera conviviale puoi gustarti una cena orientale e nel mentre divertendoti osservare le varie acrobazie tra coltelli e uova dello chef)
Avete mai assaggiato la pizza su Diadema? Senza tanti complimenti merita un 10 con lode con un supplemento di solo 4.25 se sei socio, avrai la tua pizza con dolce incluso

Le attività di bordo?
Nonostante fosse una crociera della ripartenza e non nutrissi particolari aspettative già questa settimana ci sono stati giochi a quiz, voice of the Sea e musica dal vivo.

Reception:
Qualsiasi necessità che tu abbia puoi telefonare dalla cabina o da vari telefoni presenti in giro per la nave al 3333 e ti risolveranno qualsiasi cosa e solo se per telefono non fosse possibile risolverlo ti danno appuntamento.
Basta code interminabili! Finalmente aggiungo.
Servizio che mi augura rimanga così anche per il futuro.

Escursioni
Sulle escursioni anche se all’inizio ero scettica a quelle fatte con la compagnia sono contenta di aver usufruito del passepartour – dice Jessica (la mia collega che era a bordo con me) con 99 euro hai 5 escursioni incluse e hai una buona rosa di scelta. Sono rimasta soddisfatta perché ti dà modo di vedere e farti una buona idea dei posti e sono rimasta contenta che le escursioni prevedevano comunque un punto in cui fermarsi e comprare i souvenir.
Inoltre – continua- le guide erano davvero preparate a spiegarti bene cosa stavi vedendo.

Personalmente non ho usufruito del passepartour perché contrariamente a quanto dichiarato da Jessica temevo escursionI tristissime fatte a mo’ di soldatino in marcia e ho preferito scendere solo a Cagliari e Palermo che erano gli unici due scali che prevedevano giornata di relax al mare (non compresi nel passepartour).

Mi è piaciuta moltissimo la guida che ci ha portato a Mondello che ha trovato il modo senza contravvenire alle regole di farci assaggiare i prodotti siciliani tipici e ho potuto assaggiare anche io il mio primo arancino e il mio primo cannolo DOC.

È stata una crociera dove la sicurezza la percepisci, dove ti senti sicuro ma senza che questo diventi ostentazione o ostacolo al divertimento e alla spensieratezza, all’insegna del Relax e della buona cucina.

close
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.