Un incitamento alle Agenzie di viaggio quello che Leonardo Massa, managing director Italia di Msc Crociere, ha lanciato ieri dal palco di Ttg Travel Experience, alla fiera di Rimini.

TTG Travel Experience è la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo.

” L’autunno non sarà facile – avverte Leonardo Massa, la sfida è ridare fiducia ai consumatori, spiegando che la nave è un posto sicuro e divertente. Conteranno i social e soprattutto le adv.

Su di loro giocheremo la partita del futuro, supportando al massimo le agenzie proattive e attivando la filiera tramite i network per organizzare operazioni, usando la nave come location”.

“ Le agenzie rappresentano un valore aggiunto per la nostra filiera – ha detto il country manager Italia di Msc Crociere -. ma nei due mesi successivi alla nostra ripartenza ho però percepito troppo smarrimento.

Ho trovato molte agenzie spaventate e quasi incapaci di agire. Solo dodici mesi fa, se avessi proposto uno sconto del 15% a crociera, mi avrebbero riempito le navi in poche ore.

Oggi invece, nonostante le nostre promozioni che prevedono sconti anche fino al 50% per il personale sanitario, ho visto pochissime agenzie attivarsi. Anche solo per contattare i medici e gli infermieri presenti nella propria mailing list.

I nostri protocolli hanno dimostrato di funzionare. Ma è chiaro che viaggiare con la capacità ridotta al 50% non ci consente di creare marginalità. Stiamo perdendo soldi, ma continuiamo a investire perché crediamo nel futuro della nostra industria. Nelle agenzie vorremmo trovare lo stesso spirito e la stessa voglia di fare“.

Nei prossimi mesi aumenterà l’offerta di crociere sugli scaffali delle adv: dopo la ripresa di Msc il 16 agosto, l’autunno porterà nuove navi e itinerari a disposizione dei viaggiatori.

L’aspetto più importante? “Sarà la ripresa dei rapporti interpersonali e fisici con i clienti storici”. Parola di Andrea Gilardi, d.g. di Uvet Travel System.

Le mosse che le agenzie dovranno fare? “Servirà tornare a relazionarsi in modo costruttivo e propositivo, sottolineando il ruolo fondamentale dell’adv nella tutela dei viaggiatori. Dobbiamo riprendere la nostra vita in mano. Occorre restare uniti, tirare su il telefono e contattare i clienti. Perché sopravvivrà solo chi sarà capace di riscoprire la propria professionalità, inventandosi nuovi prodotti e mettendosi a studiare per migliorare le proprie competenze.

Bisogna comunicare al mercato che noi continuiamo a esistere.

La realtà oggi è fatta di turismo di prossimità e crociere? Bene, vendiamole e quando tutto passerà torneremo a proporre anche gli altri prodotti. Ma attenzione: la leva del prezzo ora non serve a nulla. Occorre agire sugli aspetti valoriali del viaggio, perché ciò che è successo in questi mesi ha prodotto un effetto devastante nella scala delle priorità del consumatore. Dobbiamo ricominciare dalle basi, perché questo è davvero il ground zero del turismo“.

close
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.