Non potevo non parlarti di Genova, non solo perché è la mia città ma tante crociere partono e fanno scalo qui.

La mia intenzione non è solo dirti cosa fare e vedere a Genova infondo ci sono tantissime guide.

 

Vorrei aiutarti, per il tempo che trascorrerai qui a entrare in sintonia con questa città e visitarla da “genovese” e prendere il più possibile di  tutto quello che ha da offrire.

 

PRONTO?

E’ una città unica,particolare. Va osservata e capita. 

Fidati che non la capirai al primo sguardo, io stessa abito qui dalla nascita e mi sorprendo ad osservarla come fosse la prima volta.

A notare cose nuove.

Questo perché ha tante sfaccettature.

Come i suoi abitanti.

Hanno cercato di etichettarci, a volte con tanti luoghi comuni: tirchi, “mugugnoni”, schivi, chiusi…

Ma se avrai occasione di venirla a visitare noterai che è solo apparenza.

Noi siamo strani: riservati all’impatto, anche schivi se preferisci ma quando c’è da mettere il cuore e tirarsi su le maniche per aiutare il prossimo siamo i primi a farlo, senza chiedere niente a nessuno.

Siamo orgogliosi.

Anche quando LA SFORTUNA ci perseguita con calamità naturali e non.

Speriamo non siano diventate un appuntamento come il Black Friday.

Dopo le alluvioni, tutti, ma proprio tutti abbiamo preso una pala in mano per spalare il fango dal negozio o dal bar di uno che spesso non conoscevamo neanche o portato la focaccia ai vigili del fuoco in quei giorni terribili della tragedia del ponte Morandi.

Anche io, che sono una qualunque.

E in quelle occasioni, abbiamo lasciato da parte la nostra riservatezza e mostrato il cuore che abbiamo, diventando a tratti anche  espansivi e più simpatici.

Genova ha una lunga e illustre storia.

Non è solo Aquario, Sopraelevata il Porto.

Ne tanto meno fango, alluvioni e Ponti crollati.

Ti posto il video di una canzone che ha scritto Roberto Pensato, un ragazzo genovese che dopo la tragedia del Morandi, di “pancia” ha scritto questa canzone, cantandola insieme alla sua fidanzata Martina Nuovo.

Ti aiuterà a capirci un po’  di più.

NB : Se sei un tifoso di calcio ti faccio notare che lei è doriana e lui genoano.

Anche sulle tifoserie delle squadre delle nostre città ci sarebbe da scrivere un articolo a parte.

Te lo spiegherò la prossima volta promesso.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy & Cookie Policy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

Nel prossimo articolo ti scriverò di posti da vedere, cibi da provare in modo che tu saprai organizzare la tua visita in autonomia.

close
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.