“Obiettivo Italia” l’ intervista a Carlo Schiavon – Country Manager Italia – Costa Crociere S.p.A.

Qual è il ruolo delle agenzie di viaggio nella ripartenza?
“È fondamentale, come sempre. E questa non è retorica. Sono i nostri principali partner e di gran lunga il canale più importante.

Svolgono un ruolo fondamentale, tanto più in questo momento in cui le vendite delle festività sono diventate più complicate. Bisogna conoscere il prodotto, le nuove regole, costruire una corretta narrazione nei confronti del cliente utilizzando i migliori canali di comunicazione, sia tradizionali che più digitali e interattivi.

E nessuno meglio degli agenti di viaggio può farlo. Stiamo investendo molto in attività di formazione come webinar e implementazione della piattaforma Costa Extra ”.

Ci sono promozioni speciali per chi parte?
“Stiamo lavorando sul cliente finale, con una promozione che include un upgrade gratuito dalla cabina esterna al balcone.

Quindi, poiché la normativa prevede che i clienti non possano sbarcare autonomamente, ma solo con le escursioni organizzate dalla compagnia, proponiamo un pacchetto di cinque escursioni, in Italia, una per scalo, per un prezzo totale di 99 euro.

Abbiamo ulteriormente migliorato la nostra proposta assicurativa introducendo un’ulteriore polizza anti-Covid che copre il cliente prima, durante e dopo il viaggio in barca al costo di 25 euro. ”

Il fatto che il principale concorrente sia partito qualche settimana prima la preoccupa?
“No, tutti devono agire come meglio credono. Hanno fatto le proprie scelte in termini di ripartenze e percorsi. Abbiamo preferito aspettare un po ‘per capire meglio cosa stava succedendo in certe destinazioni, che avrebbero potuto far parte dei nostri itinerari, come la Grecia o Malta. E alla fine abbiamo scelto di fare solo itinerari in Italia ”.

Un’anticipazione di ottobre?
“Molto presto sveleremo le nostre decisioni per il resto della stagione, a partire da ottobre e per l’inverno.

Estenderemo gradualmente il piano di riavvio all’intera flotta, o quasi. Ma abbiamo imparato che a questo punto ogni decisione che prendiamo può essere messa in discussione il giorno successivo.

Il business plan è confermato?
“Sì. Costa Firenze arriverà a dicembre 2020, che è la gemella di Costa Venezia.

La gemella di Costa Smeralda arriverà alla fine del 2021. Siamo fiduciosi che quando il vaccino sarà disponibile, potremo tornare ai nostri tempi migliori abbastanza rapidamente”.

Sicurezza al centro.
“Abbiamo realizzato una proposta capace di trasferire la massima sicurezza al cliente e al partner, a partire dal protocollo Costa Safety, per trasmettere al cliente la sensazione di vivere una crociera piacevole e sicura. Abbiamo avuto il piacere di essere certificati da Rina ”.

Forse il messaggio che la sicurezza delle navi non sta arrivando abbastanza, a causa dei protocolli molto severi.
“Questo è vero. Tra le altre cose, il nostro mondo di navi è sempre stato abituato a ragionare attraverso schemi, processi, istruzioni, basati su gerarchie, ruoli, abilità e responsabilità. Fa parte di noi. Oggi stiamo facendo un triplice passo in avanti e abbiamo la capacità di offrire un viaggio veramente sicuro. A titolo indicativo, in questa prima fase, immaginiamo una capacità intorno al 50%, pensando che con il tempo la soglia può aumentare. ”

La partenza del 6 settembre è confermata?
“Sì, Costa Deliziosa parte il 6 da Trieste – le altre partenze sono il 13, 20 e 27 – verso cinque destinazioni nel sud Italia. Abbiamo aperto le vendite il 24 agosto e stiamo vedendo i primi segnali. È ancora molto presto per fare i calcoli ”.

Costa Diadema: 19 settembre, unica partenza da Genova?
“Sì, dopo la partenza del 19, la nave aveva già da qualche settimana un importante impegno di charter. Lascia quindi le crociere  locali e tornerà verso la fine di ottobre ”.

close
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.