Costa Diadema, con la sua partenza di oggi da Genova,  è  la seconda nave Costa a tornare in servizio con una serie di nuovi protocolli di salute e sicurezza.

L’itinerario di Costa Diadema prevede scali nei porti italiani ed è riservato agli ospiti residenti in Italia. Dopo Genova, i suoi prossimi scali saranno Civitavecchia / Roma, Napoli, Palermo, Cagliari e La Spezia.

“Il viaggio di Costa Diadema nel Mediterraneo occidentale rappresenta un segno tangibile di ripresa di una delle filiere fondamentali per l’economia della nostra città. Ancora una volta Genova sarà l’home port di molti scali Costa, portando nuovi turisti alla scoperta della nostra città. Il futuro va scritto, ma sono sicuro che torneremo ancora più forti di prima “, ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci.

Michael Thamm

“Finalmente tornano le crociere di Costa a Genova e in Liguria, che da oltre 70 anni è la nostra casa. Stiamo salpando di nuovo in modo graduale e responsabile, con protocolli di sicurezza che non hanno rivali nel settore del turismo. La risposta iniziale dei nostri ospiti è stata molto incoraggiante “, ha affermato il CEO del Gruppo, Costa Group e Carnival Asia Michael Thamm.

Dal 10 ottobre sarà la Costa Smeralda, a Savona, che offrirà vacanze in crociera di una settimana nel Mediterraneo occidentale. Dopo una serie di crociere destinate al mercato francese, da novembre anche Costa Diadema si sposterà a Savona, per crociere di 12 giorni alle Isole Canarie e crociere di 14 giorni in Egitto e Grecia.

La Costa Firenze, la nuova nave in costruzione presso il cantiere Fincantieri di Marghera, farà il suo debutto il 27 dicembre, sempre navigando nel Mediterraneo occidentale, e facendo scalo ogni settimana a Genova e La Spezia.

Imbarco

Intanto, dal 22 ottobre a metà dicembre La Spezia vedrà l’arrivo della AIDAblu, operata da AIDA Cruises, che salperà per crociere di sette giorni verso i porti italiani.

Le crociere Costa in partenza dal 27 settembre in poi saranno disponibili per tutti i cittadini europei residenti in uno dei paesi elencati nel più recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

close
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.