Mentre c’era eccitazione per il fatto che le recenti azioni dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie stessero valutando la strada per la ripresa della crociera, le compagnie di crociera si sono rese conto che la sospensione supererà il limite di un anno prima che gran parte del settore riprenda. 

Le principali compagnie di crociera stanno rielaborando i loro programmi e ancora una volta estendendo le cancellazioni per riflettere le realtà attuali.

Con la temuta seconda ondata del virus che appare e numerosi passaggi da completare prima che le prime crociere fossero consentite, molte compagnie di crociera hanno spostato ancora una volta la data prevista per la ripresa delle crociere. 

Alcuni stanno ancora discutendo l’idea di eseguire i viaggi di prova richiesti dal CDC all’inizio del 2021, ma la maggior parte delle date di riavvio sono state ritardate.

I marchi di Carnival Corporation sono stati gli ultimi ad estendere le loro cancellazioni. Carnival Cruise Line all’inizio di questa settimana ha cancellato tutte le crociere fino al 31 gennaio 2021, con molti porti di imbarco estesi fino alla fine di febbraio o marzo 2021. Holland America Line e Princess Cruises hanno annullato ulteriormente tutte le crociere fino al 31 marzo 2021. 

Molte delle altre compagnie di crociera hanno semplicemente rimosso la navigazione più lunga dai loro siti web incerti quando il CDC e l’industria sarebbe pronto a operare quelle crociere.

Questa settimana, la compagnia di crociere francese Ponant, che gestisce navi più piccole tradizionalmente in crociere di spedizione, ha annunciato che avrebbe sospeso le crociere per il resto del 2020 nell’emisfero settentrionale. 

Ponant è stata una delle poche compagnie di crociera a riprendere le crociere limitate a partire dall’estate del 2020 dalla Francia, dalla Norvegia e dall’Islanda. Ponant si unisce al SeaDream Yacht Club con la cancellazione delle sue crociere ai Caraibi per il resto del 2020 dopo l’incidente COVID-19 della scorsa settimana a bordo della sua prima crociera ai Caraibi.

Nonostante le poche indicazioni positive, sta diventando sempre più chiaro che gran parte del settore crocieristico sarà fuori servizio per un intero anno, sino all’anniversario della sospensione del marzo 2020 delle operazioni di crociera globali.

close
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.